Home League of Legends Guide League of Legends: Analisi patch 12.20

League of Legends: Analisi patch 12.20

La patch 12.20 va a nerfare i campioni più forti delle patch precedenti, ma soprattutto buffare una classe di campioni che non sta vedendo molto successo: i jungler AP.
É da tempo che i dev di League of Legends stanno cercando di spingere per il ritorno del danno magico in giungla, ma con scarso successo: solo Diana e Lillia riescono a rimanere rilevanti mentre gli altri faticano ad avere una buona presenza nel meta.
Infine gli sviluppatori continuano ad esplorare il ruolo di Blitzcrank come fighter e jungler cercando di bilanciare il golem in questo suo nuovo ruolo.

Cambiamenti ai Campioni

Dopo il successo ad alto livello di Syndra arriva il momento di Blitz che pare diventerà un flex in giungla: molti giocatori specialisti stanno avendo un enorme successo e stanno terrorizzando la corsie con uno stile iper aggressivo e che cerca di combattere ogni volta che il Grab è disponibile.

Sempre nel tema della giungla diversi jungler AP hanno ottenuto dei buff per cercare di portare un po’ di danno magico in questo ruolo che è da tempo monopolizzato dai campioni AD. Evelynn, Gwen ed Elise sono i recipienti di alcuni piccoli buff, anche se quello di Elise è piuttosto inutile, che potrebbero rendere questi campioni un’opzione per i jungler anche in competitivo.

Questo aggiornamento va a toccare diversi campioni che non hanno avuto modo di brillare nella stagione 2022: Rammus, che ha ricevuto il mini rework non troppo tempo fa, ottiene un grosso buff con la rimozione del rallentamento sulla W, mentre Ziggs vede i suoi danni base aumentare sensibilmente; quest’ultimo buff è molto importante dato che migliorerà drasticamente la sua presenza in corsia nelle prime fasi di gioco, dove questo campione deve imporsi. 

Passando ai Nerf il primo nome che salta all’occhio è Aatrox che subisce una riduzione del 20% alle cure sulla passiva, un nerf enorme, ma giusto se pensiamo allo stato attuale del campione.
Anche il sustain di Maokai e Sett è nel mirino degli sviluppatori che vengono nerfati dopo il loro successo in corsia superiore e, nel caso del Boss, anche quella centrale.

Cambiamenti ai sistemi e agli oggetti

Per quanto riguarda i cambi agli oggetti l’Abbraccio Demoniaco subisce un aggiustamento per renderlo meno appetibile per i tank e più adatto ai Bruiser AP.
Anche il Memento Mori viene modificato per competere nello slot della Phantom Dancer che al momento è onnipresente nelle build dei tiratori.

L’ultimo grosso cambiamento è quello fatto al Fulcro dei Geli che viene nerfato per i non-tank aumentando il costo e la riduzione flat dei danni; questo dovrebbe impedire ai bruiser di acquistare questo oggetto senza rallentare drasticamente la propria build.

Articolo precedenteJankos e Flakked messi alla porta dai G2!
Articolo successivoWorlds 2022: nel primo Quarto di finale i JDG dominano i Rogue!
Jack of all games, Master of all.